CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

18/08/2018

S. Elena Imp.

ACCESSO

Password Dimenticata?

100 studenti per il progetto "Sport da un altro punto di vista"

CONDIVIDI

17/05/18

Si è svolto nella mattinata di giovedì 17 maggio a Tirano l’evento gioco del progetto “Sport da un altro punto di vista”: una mattinata all’insegna delle attività motorie volte alla promozione di concetti quali il rispetto dei valori, delle regole della collaborazione tra studenti. 100 gli studenti delle quinte classi degli Istituti Credaro, Vido e Marinoni hanno partecipato.
 
Gli alunni hanno sperimentato e vissuto un’esperienza all’insegna dell’inclusione cimentandosi nei giochi paralimpici. Un modo divertente per capire meglio le difficoltà affrontate dagli atleti speciali, nello sport e nella quotidianità.

Ecco alcuni commenti dei presenti:
 
Abbiamo sostenuto sin da subito questo progetto – ha affermato Gian Antonio Pini – che vede un’importante finalità educativa oltre a quella sportiva di Tokyo 2020. Ringraziamo anche gli altri Enti che supportano l’iniziativa oltre alla CM e che sono il BIM e la Provincia di Sondrio. Sono rimasto piacevolmente stupito dalla gioia vista dai volti di tutti i ragazzi”.
 
Severino Bongiolatti: “Ricordiamo che questi atleti sono inoltre nostri ambasciatori nel mondo visto che hanno i marchi Mortirolo e Valtellinasulle loro divise”.
 
Franco Spada: “Lo sport è un importante strumento per i giovani. Anche io da ragazzo ho gareggiato in bicicletta e con Cecini sono legato da amicizia e affetto. Ognuno di noi ha un talento da applicare allo sport, ma la cosa più importante è stare insieme uniti dai valori positivi dell’attività sportiva”.
 
Stefano Cecini: “Quello che volevamo era portare il nostro entusiasmo e la nostra energia a tutti i partecipanti, ma sempre con il sorriso. Quando gareggiamo abbiamo sempre dentro di noi l’energia che questo genere di esperienza ci lascia”.
 
Luisa Porta: “Grazie a tutti, educatori e Istituzioni che hanno permesso la realizzazione di un progetto che ha lasciato emozioni e insegnamenti importanti nei nostri alunni. Speriamo di replicare anche il prossimo anno”.
 
Pietro Illarietti. “Oggi a Tirano abbiamo messo un altro tassello al complesso mosaico di questo progetto che prevede una parte educativa, una sociale e poi quella sportiva. Terminato l’impegno di Tirano gli atleti partiranno per Francavilla Mare in provincia di Chieti, dove prenderanno parte al Campionato Italiano a cronometro”.