CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

18/11/2017

S. Oddone ab.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Domanda di realizzazione di impianto idroelettrico sull'acquedotto comunale

FOTO SIMONE GROSSI ©

CONDIVIDI

16/10/17

Novità a Sondrio: il comune presenterà a breve la domanda di realizzazione di impianto idroelettrico sull’acquedotto comunale. 

Verrà pubblicata settimana prossima sul BURL l’istanza di variante alla concessione già in essere per derivare acqua già captata a fini potabili anche per produzione energetica - spiega Pierluigi Morelli, Assessore all’Urbanistica, ambiente e mobilità del Comune di Sondrio -. Una domanda cui stiamo lavorando da tempo e che, per quanto riguarda uno dei due acquedotti, si pone in concorrenza con una società privata, la quale ha presentato una proposta di utilizzo sullo stesso acquedotto (Morscenzo), ma tecnicamente diversa dalla nostra. Quello per cui abbiamo fatto domanda è un esempio di sfruttamento della risorsa “acqua” di un territorio per uno scopo primario e diretto di “servizio locale” per lo stesso territorio , ovvero dare energia elettrica ai maggenghi e alle località del nostro monte, per garantirne non uno sviluppo turistico-industriale, ma la certezza di  elementi e servizi fondamentali per il presidio efficace e continuativo della montagna - continua l’Assessore Morelli -. E’ un esempio di sfruttamento sostenibile sia a livello ambientale che economico in quanto pensato con interventi davvero minimi e molto contenuti, senza opere di sbarramento o deviazione o strutture e manufatti non rispettosi dell’ambiente montano naturale e rurale, che è nostra priorità preservare al di sopra di ogni tentazione economica. Si interviene solo con piccole strutture in legno ove già ci sono i caselli di sconnessione, producendo energia con micro turbine praticamente senza consumare nuovo suolo, quindi con infrastrutture compatibili con il paesaggio e linee elettriche interamente  interrate e senza richieste aggiuntive di maggiori prelievi dall'acquedotto o lavori di sostituzione o potenziamento dell'esistente.

E’ stata fatta anche una valutazione di sostenibilità economica che consente di verificare la fattibilità dell'intervento, ricorrendo a piani finanziari ad hoc e agli incentivi economici legati alla produzione come da previsione del GSE. Si stima la possibilità di produrre annualmente circa 370 000 kWh da Dagua e 1 000 000 kWh da Morscenzo.