CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

13/12/2017

S. Lucia V.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Il lato rosa della notte bianca raddoppia!

CONDIVIDI

14/06/17

Tra venerdì 9 e sabato 10 giugno, in occasione della notte bianca di Chiavenna, sono state effettuate ben 360 visite senologiche con ecografie, più del doppio dello scorso anno.

 

L’evento “Il lato rosa della notte bianca”, giunto alla sua 5^edizione, permetterà di devolvere tutto il ricavato alla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

 

L'associazione di volontariato Donne in Rosa onlus, che ha come obiettivo proprio la diffusione della cultura della prevenzione dei tumori al seno, è soddisfatta del risultato.

 

" Ci sembrava un traguardo difficile da raggiungere, ma il numero delle visite ha superato le nostre migliori previsioni. Quindi è doveroso ringraziare tutti coloro che hanno contribuito all'ottima riuscita delle due giornate di prevenzione. Un grazie particolare ai medici senologi  Giorgio Baratelli, Alessandra Coglitore, Eleonora Monti e Francesco Valenti, grazie per la loro disponibilità, senza di loro questa iniziativa non sarebbe possibile. Soprattutto ringraziamo le numerose donne che hanno voluto aderire all'invito a "Un momento per te", dedicato alla prevenzione, anche per le giovane donne, per cui i tumori stanno diventando più frequenti e più aggressivi. Questa iniziativa si  sta rivelando un appuntamento consueto, un'abitudine alla tutela della propria salute. Ringraziamo di cuore tutti quelli che ci hanno dato una mano". I medici senologi sono stati affiancati dalla preziosa assistenza di studenti e studentesse di Medicina ( Desirée Barbetta, Maria Belmonte e Elisabetta Della Mano) e del Corso di Laurea di Infermieristica ( Tatjana Foianini, Lara Giorgini, Alessia Poletti Rizzi, Marco Sosio, Claudia Zamboni) e della Dott.ssa Natalia Scaramellini, invitati dalle Donne in Rosa a conoscere concretamente l'importanza  della prevenzione, già nei primi passi della loro formazione. Il tumore al seno colpisce una donna su 8, la percentuale di guarigione è del 98%, se diagnosticato precocemente. Il 30% colpisce le donne giovani: prevenire è la parola d'ordine, di fondamentale importanza anche e soprattutto  in giovane età. Il tumore al seno è in assoluto il più diffuso nella popolazione italiana: la diagnosi precoce può salvare la vita.