CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

18/11/2017

S. Oddone ab.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Il lavèc

CONDIVIDI

23/10/17

Il lavèc è una pentola in pietra ollare tipica della Valtellina.  

La costruzione di questa pentola risale dall'età del ferro, come più volte documentato e continua ancora oggi.

Un tempo erano considerate le normali pentole per contadini e montanari, oggi invece sono considerate quasi un lusso o addirittura oggetti da collezione visti i prezzi piuttosto alti.

Il lavèc viene costruito con la pietra ollare, le cui cave esistono ancora specie in Valmalenco. Viene lavorato al tornio e cerchiato con anelli di rame per per aumentare la resistenza e reggere il manico.

Il lavèc ha diverse misure di diametro, oggi si trovano anche esemplari davvero piccini. La caratteristica è il fondo piatto, le pareti alte leggermente svasate, manico semicircolare in tondo di rame. Solitamente è correlato di un coperchio con pomolo ricavato da un unico pezzo di pietra.

La pentola in pietra ollare ha la caratteristica che si scalda lentamente, ma quando ha raggiunto la temperatura desiderata, la mantiene costante anche con una piccola fonte di calore.

Dato che si raffredda altrettanto lentamente, mantiene caldo il contenuto per molto tempo, anche per un'ora.

Forse non tutti sanno che, essendo una pentola in sasso, la pietra ollare, oltre ad essere molto resistente e durevole nel tempo,  non assorbe gli odori dei cibi.

Il lavèc ha proprietà antiaderenti che permettono ai cibi di non bruciarsi e di non aderire alla sua superficie.

Questo facilita anche la pulizia della pentola stessa.

Il lavèc si tramanda di generazione in generazione perchè le sue caratteristiche, anche se utilizzata per anni, non vengono alterate.

Altro punto forte del lavèc è che i cibi non si attaccano sul fondo quindi si può utilizzare per cucinare senza l’aggiunta di grassi, dunque non serve nè olio nè burro.

È adatta particolarmente per le preparazioni che richiedono cotture lunghe e regolari come: salmì, trippa, brasato, stracotto, cacciagione, costine, minestre, zuppe e sughivari.

Pentole in pietra ollare ricette: salmì di cervo

Pentole in pietra ollare shop