CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

14/12/2017

S. Giovanni D.Cr., S. Pompeo

ACCESSO

Password Dimenticata?

Inaugurata la mostra delle Guide Alpine Lombardia

FOTO FAUSTO COMPAGNONI ©

CONDIVIDI

05/05/17

Mercoledì 3 maggio 2017 è stata inaugurata la mostra delle Guide Alpine della Lombardia intitolata “Legàti da intrepida passione  - I mille volti dell’avventura in ambiente verticale raccontati in cento scatti delle Guide alpine al lavoro”

 

L’ inaugurazione si è tenuta presso il Castello Masegra e, come ospite speciale, ha avuto il presidente delle Guide Lombarde Fabrizio Pina accompagnato dall’ Assessore alla Cultura e all’ istruzione del Comune di Sondrio, Marina Cotelli.

 

La mostra fotografica, realizzata dal Collegio regionale Guide Alpine Lombardia, raccoglie ben 100 scatti che mettono in luce lo speciale rapporto che unisce Guide e clienti in montagna.

 

 “Le fotografie sono le tracce fisiche di momenti unici - ha detto il presidente delle Guide lombarde Fabrizio Pina -, che le Guide vivono in montagna con i loro compagni di cordata. Come Collegio abbiamo voluto organizzare questa mostra per dare risalto e far conoscere quello che è forse l’aspetto più bello della nostra professione: l’insegnamento come trasmissione di una conoscenza e la condivisione di emozioni che spiegano il desiderio e la ragione dell’andare in montagna”. 

 

Sarà possibile visitare questa mostra fino al 4 giugno, l’ingresso è libero!

 

L’iniziativa rientra nel progetto “AAA Museum Hub - Avventura, Alpinismo, Arrampicata”, che vede tra i suoi partner lo stesso Collegio Regionale Guide Alpine Lombardia, il Comune di Sondrio, la Fondazione Cariplo e il Politecnico di Milano.

L'esposizione dedicata al rapporto tra Guida Alpina e cliente racconta, in modo paradigmatico, come tra passione, lavoro, amatorialità la montagna possa appartenere a tutti. Questo terzo appuntamento nel percorso verso il progetto espositivo che sarà dedicato all'alpinismo, all'arrampicata e all'avventura è il più fedele allo spirito di AAA Museum Hub: contenitore di idee e di stimoli che avrà tanto più successo quanto più saprà raccontare una montagna affrontabile, vera, quotidiana, poco epica e vissuta anche con divertimento e voglia di sperimentare” ha concluso Marina Cotelli, Assessore alla Cultura e all’istruzione del Comune di Sondrio.