CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

17/10/2017

S. Ignazio d'A., S. Rodolfo

ACCESSO

Password Dimenticata?

Linea Bianca alla scoperta della Valchiavenna

CONDIVIDI

12/01/17

Sabato 14 gennaio 2017, appuntamento Tv da non perdere intorno alle ore 14. 10 su Rai Uno con la trasmissione Linea Bianca alla scoperta delle montagne più belle ed affascinanti d'Italia, che in questa puntata fa conoscere la Ski Area Valchiavenna. 

 

Il prossimo appuntamento di Linea Bianca infatti, condotto da Massimiliano Ossini, sarà un viaggio nel comprensorio sciistico di Campodolcino - Madesimo - Valchiavenna, la Ski Area che più ha investito, negli ultimi anni, tra le stazioni della Lombardia. 

 

Il conduttore, durante le riprese avvenute a dicembre, ha potuto apprezzare le belle piste della nostra ski area e farà conoscere al pubblico della trasmissione la tradizione valchiavennasca nella produzione degli sci in legno, oggi portata avanti dall'azienda Blossom Ski.

 

Tante le curiosità da raccontare delle località della Valle Spluga.

 

Madesimo: là dove nel 1911 nasce “la settimana bianca” e si racconta del primo maestro di sci d'Italia. Con l'elicottero sopra i 3.163 metri del Pizzo Stella e poi nella splendida cornice del lago di Montespluga per una bella passeggiata sulla neve con le fat bike e a provare l’ ebrezza dello snow kite: un’ampia scelta e tanto divertimento per gli appassionati degli sport invernali.

 

Come ben sappiamo la Valchiavenna non è solo sci, per cui non poteva mancare una visita nel centro di Chiavenna, lungo il fiume Mera, per conoscere da vicino la secolare tradizione della produzione della pasta dell'antico mulino Moro costruito nel 1868 e degli ottimi e prelibati piatti che si possono preparare con tutta la linea di prodotti.

 

Non poteva mancare la visita ad uno dei tipici crotti della Valchiavenna per scoprire le sue uniche caratteristiche e i prodotti che qui si conservano: il violino di capra, prodotto presidio Slow Food, così come la Brisaola e il vino passito di Vertemate prodotto dall'azienda di Mamete Prevostini.

Area degli allegati