CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

23/10/2017

S. Giovanni da C.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Ritorna la "Sagra dei Crotti" a Chiavenna

CONDIVIDI

03/09/17

 

Chiavenna si prepara ad accogliere la 58esima edizione della Sagra dei Crotti di Chiavenna che animerà la valle intera domenica 3 settembre e per il weekend successivo, da venerdì 8 a domenica 10 settembre. In un continuo processo di rinnovamento avviato alcuni anni orsono, che nulla ha tolto allo spirito antico della manifestazione, aggiungendo qualità e varietà nelle proposte, il Comitato organizzatore, che vede alleati enti pubblici, associazioni e operatori privati, lancia, in questa edizione 2017, alcune novità, allo scopo di coinvolgere i partecipanti in quella che si presenta come una grande festa popolare. Enogastronomia, artigianato, storia e cultura sono gli ingredienti di una ricetta che i visitatori hanno imparato a conoscere e ad apprezzare, arricchita da musica, folclore e intrattenimento.

L’apertura di domenica 3, con l’inaugurazione prevista alle ore 10.30 presso il portone di Santa Maria, darà il via alla festa con i crotti, veri protagonisti della manifestazione, che rimarranno aperti fino alle 22 per il pranzo e la cena. In città non mancheranno i mercatini degli hobbisti, l’animazione e i laboratori per i bambini, e per spostarsi comodamente tra le vie del centro si potrà utilizzare il trenino. “Andèm a Cròt”, i tradizionali itinerari enogastronomici alla scoperta dei crotti, offrono quest’anno cinque opzioni per altrettanti percorsi denominati Chiavenna, Prata, Pianazzola, Mese-Trekking, Prosto di Piuro, ai quali si potrà accedere prenotando i pass on line (www.sagradeicrotti.it/percorso-crotti/) oppure acquistandoli il giorno stesso, solo se ancora disponibili. Si tratta di passeggiate di pochi chilometri, adatte a tutti per Chiavenna, Prata e Prosto, riservate a chi ama camminare sui sentieri di montagna con l’abbigliamento adatto per Pianazzola e Mese. Per tutti gli itinerari sono previste soste nei crotti per assaggiare antipasti, primi e secondi piatti e dolci, tutti locali. Brisaola, pizzoccheri bianchi di Chiavenna, torta Fioretto, biscutin di Prosto annaffiati da vino valtellinese, ma anche ricette della tradizione locale per non perdersi nemmeno uno dei sapori che distinguono la valle.

Dopo l’apertura di domenica 3 settembre la Sagra dei Crotti entrerà nel vivo con l’inizio del weekend successivo che si riempirà di proposte e di appuntamenti dando continuità ai percorsi di “Andèm a Cròt”. Punti fermi saranno il trenino che assicurerà i collegamenti nelle vie del centro, l’animazione, la musica, le mostre e le visite ai luoghi di cultura. Sabato 9 e domenica 10 settembre verranno proposte due delle novità di questa edizione: la “Casa delle eccellenze imprenditoriali, commerciali e produttive” e la “Merenda a Crotto”. Nella prima, ospitata in una tensostruttura allestita in Pratogiano, è racchiuso tutto il meglio della Valchiavenna, la sua vera essenza: ciò che è stata, ciò che è e ciò che sarà. Un’opportunità per i visitatori provenienti da fuori provincia, ma anche per i locali, di conoscere da vicino le eccellenze imprenditoriali della Valchiavenna. Dalle 15 alle 18, nei crotti Bertacchi, Ombra e Ubiali, per l’occasione gestiti da operatori del settore, si potrà degustare la merenda tipica. All’esordio è anche il ‘gratta e vinci’ che verrà dato in omaggio a chi consumerà un pasto nei crotti privati aperti per l’occasione: tanti i premi in palio che i più fortunati potranno ritirare nell’ex convento delle Agostiniane.

Da mattina a sera inoltrata, la mezzanotte nella giornata di venerdì, l’una di notte sabato e le 22 di domenica, la festa sarà completata dal massiccio afflusso di partecipanti, per questo gli organizzatori consigliano di prenotare in anticipo i percorsi sul sito internet www.sagradeicrotti.it e di chiamare i crotti convenzionati per essere certi di avere il proprio tavolo riservato.

Per maggiori informazioni consorzioturistico@valchiavenna.com