CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

11/12/2017

S. Damaso papa

ACCESSO

Password Dimenticata?

Si conclude il SondrioFestival, positivo il bilancio

CONDIVIDI

27/11/17

Si è conclusa domenica 26 novembre la 31^edizione di SondrioFestival, la Rassegna di documentari dedicata alla natura.

Due le settimane di festival, sei le serate di proiezioni, tante le emozioni vissute grazie alle immagini dei film e alle parole degli ospiti.

Durante la serata finale sono stati incoronati i vincitori:

il primo premio “Città di Sondrio” , del valore di 4mila euro è andato a  “Isole nel tempo - Nate dal fuoco"  di Matt Hamilton, prodotto da Terra Mater Factual Studios in coproduzione con DocLights/Naturfilm e National Geographic Channel (Austria 2017). ù

A vincere il premio “Parco Nazionale dello Stelvio” invece, del valore di 3mila euro – è stato Isar, l’ultimo fiume selvaggio di Jürgen Eichinger , prodotto da Jürgen Eichinger Filmproduktion (Germania 2016).

Il film L’odissea dei lupi solitari di Volker Schmidt - Sondermann, prodotto da Zdf (Germania 2016) si è invece aggiudicato il premio “Regione Lombardia” , per il miglior documentario sugli aspetti naturali stici, culturali, paesaggistici ed economici delle aree protette all’interno dell’Unione Europea (valore, 3mila euro).

Due i premi speciali assegnati:

- La giuria del pubblico ha assegnato il premio “Achille Berbenni” , sponsorizzato da Aevv Energie, a Figli di Enkai di Nacho Ruiz Rizaldos, prodotto da NaturaHD Films (Spagna 2017);

-La giuria degli studenti , composta da ragazzi di due scuole superio ri di Sondrio, ha invece scelto un film fra i quattro proposti dal Comitato scientifico del festival, chequest’anno ha selezionato documentari iscritti alla Midop e non in concorso, «incentrati su ricerche e progetti di conservazione della fauna ». A conqu istare il riconoscimento, The silent death of the lions ( La morte silenziosa dei leoni ), di Axel Gomille, prodotto da Zdf (Germania 2015). « Il film mette in luce una problematica attuale e poco conosciuta – hanno spiegato i ragazzi - , ovvero la relazione c onflittuale tra i leoni e le popolazioni autoctone della Tanzania. Breve ma efficace, ha suscitato in noi grande interesse anche grazie alla definizione e alla varietà delle riprese che hanno evidenziato anche momenti cruenti e drammatici».   

Positivo anche il bilancio per quanto riguarda il FuoriFestival: le attività hanno raggiunto oltre 10mila alunni su tutto il territorio provinciale, cifra record se paragonata alle scorse edizioni