CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

23/10/2017

S. Giovanni da C.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Sondalo: successo per la festa patronale di S. Bernardo

CONDIVIDI

22/08/17

Si è appena conclusa con successo l’edizione 2017 della festa di S. Bernardo in Valle di Rezzalo che si riconferma come una tra le sagre in alpeggio più seguite e partecipate del comprensorio.

 

Sono state stimate circa 1000 persone che nelle giornate di sabato e domenica hanno preso parte alla 2 giorni di manifestazione dedicata al patrono della valle.

 

Il merito va sicuramente alla perfetta organizzazione e alla bellezza della Valle di Rezzalo, perla del Parco Nazionale dello Stelvio, che conserva ancora oggi il fascino tradizionale degli alpeggi di una volta.

 

La festa è stata organizzata dall’Associazione Giovani Frontale “Gli Sgangherati” in collaborazione con la Parrocchia di S. Lorenzo di Frontale, con la partecipazione dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia - sezione di Sondrio e con il Patrocinio del Comune di Sondalo.

 

La due giorni è iniziata sabato 19 agosto, con la cena presso l’area ristoro posta a 1880 metri ed è proseguita la domenica mattina con la S. Messa celebrata dal parroco Don Umberto e dal Diacono di Sondalo Enzo Capitani e con il saluto dell’Associazione Nazionale Partigiani D’Italia della sezione di Sondrio a ricordo della Resistenza combattuta in valle.

 

Data l’importanza della manifestazione, erano presenti anche il Sindaco di Sondalo Luigi Grassi e il Direttore del Parco dello Stelvio - Ersaf, Alessandro Meinardi, che hanno salutato i numerosi presenti, ringraziato gli organizzatori e hanno anticipato alcuni importanti progetti che nei prossimi anni verranno realizzati proprio in Val di Rezzalo a iniziare dalla copertura del segnale dati per le utenze telefoniche (già attivo e in fase sperimentale), la messa in sicurezza e sistemazione della strada di accesso che porta alla valle e la realizzazione di un tracciato ciclo pedonale che andrà ad affiancare l’attuale strada esistente, realizzata nella Prima Guerra Mondiale, al fine di rendere la Valle di Rezzalo più fruibile per i locali e i tanti turisti.

 

Dopo i momenti celebrativi, la festa è ripresa con il pranzo a base di prodotti tipici nell’area adiacente l’antica chiesetta, realizzata nel 1672 e dedicata a S. Bernardo di Chiaravalle, interamente realizzata in pietra a vista, splendidamente inserita nel paesaggio alpino che costituisce un gioiello della storia locale.

 

Molto soddisfatti gli organizzatori, guidati dalla Presidente dell’Associazione Giovani Frontale Alexandra Ricetti: “A nome di tutti, volevo porgere un sentito ringraziamento alle persone che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione e a tutti gli amici volontari per l’aiuto prezioso. Un grazie di cuore a tutte le persone che con la loro presenza hanno reso la festa di S. Bernardo un appuntamento imperdibile che richiama sempre più persone e turisti, che scelgono la nostra valle come meta delle loro vacanze o come luogo ideale per trascorrere una giornata in un vero paradiso naturale”.