CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

20/10/2017

S. Irene

ACCESSO

Password Dimenticata?

Tempo di comperare un tappeto a Sondrio.

CONDIVIDI

BLOG | 25/08/15

Già dai tempi in cui mi sono sposata, e parlo di secoli fa, c’era abitudine di preparare il corredo. Avevo un baule che era stato di mia nonna e ci avevo accatastato parure di lenzuola, tovaglie, biancheria da bagno, asciugapiatti come se i negozi scomparissero e non si potesse più acquistare niente in futuro.
Come regalo di compleanno o a Natale, mia mamma mi regalava ogni sacrosanto anno, una parure di lenzuola, già da quando avevo 16 anni e non mi passava proprio per l’anticamera del cervello di prender marito.
Ma quelle erano le usanze. Guai a farsi trovare impreparati quindi senza biancheria da casa quel giorno che si decideva di mettersi l’anello al dito.
Ovviamente io non sceglievo il regalo, a caval donato non si guardava in bocca.
Mi sono ritrovata lenzuola con ricami principeschi, in colori improponibili (beige) teli da bagno e asciugamani beige, tovaglie beige….era il colore di moda in quegli anni. (credo di aver avuto degli strascichi quando scelgo gli abiti….tendo a queste tinte coloniali….accidenti)
Se penso alle cose colorate che ci sono oggi….e se penso alle vetrine di Balgera Telerie.
Sicuramente qualcosa del mio corredo proveniva da lì vista la durata degli articoli.
Talmente buoni e di qualità che non si consumano mai.
E io sono stata abituata a non gettare nulla prima che sia rotto o consumato.
20150521_173707
Ti rivelerò che un po’ del mio corredo giace ancora inscatolato in soffitta, mai usato, specie le lenzuola.
Quando è arrivata l’era del piumone, tutte le coppie di lenzuola composte da sopra, sotto e federe sono state rimpiazzàte dalle parure coloratissime di copripiumoni: fiori, animali, paesaggi, fantasie di ogni genere hanno sostituito la monotonia della tinta unita (bianco, beige a volte azzurro).
La mia conoscenza con Telerie Balgera, quindi risale ad anni e anni fa, il negozio per antonomasia di biancheria per la casa a Sondrio.
Conosco Giorgio e Luca due dei figli che lavorano in negozio, conosco il padre, conosco Nàtalia e Franca due delle commesse.
Difficile entrare e uscire a mani vuote da questo immenso e colorato negozio.
Ricordo ancora che anni fa mi ero innamorata di Snoopy, il celebre personaggio di Schoolz, quindi non potendo spaziare su biancheria da bagno, tovaglie e lenzuola che abbondavano nei miei armadi, mi sbizzarrivo sugli asciugapiatti.
Ancora oggi utilizzo quelli di Snoopy che avevo in gran numero. Nella mia cucina non hanno ancora trovato spazio altri generi….ma cosa ti sto raccontando!!!
Quindi tornando a noi, quando passavo da Balgera e vedevo qualcosa di Snoopy che poteva essere anche una presina, un grembiule da cucina o un guanto da forno era mio.
Oggi Telerie Balgera ha un assortimento di tende, tappeti, biancheria da letto, da bagno, da cucina che soddisfano ogni gusto ed esigenza. A volte mi è capitato di attendere il mio turno prima di essere servita e ascoltare le richieste più strane da parte di clienti esigenti.
Ebbene ogni richiesta è sempre stata esaudita ( non credo sia stata solo la giornata fortunata).
Gente che si presenta con un pezzetto di stoffa di una tinta particolare, vuole i tappeti da bagno, le tende, gli asciugamani di quel colore.
20150521_173557
Detto, fatto! Sono diverse le commesse che ci lavorano insieme ai titolari. Tutte competenti, preparate su tutti gli articoli esposti e a magazzino (devono avere un grande inventario in testa!) Ma soprattutto pazienti, gentili e cortesi con tutti, anche con chi solo chiede informazioni o vuole dare solo un’occhiata.
La numerosa famiglia Balgera si occupa da anni del negozio che era ai tempi del nonno che ha saputo tramandare e trasmettere questa passione per i tessuti a figli e nipoti.
Da alcuni anni sono stati inseriti anche oggetti e complementi di arredo, in stile definirei etnico. quindi oltre alle telerie anche articoli da regalo insoliti ed originali.
Il negozio si sviluppa su diversi livelli, nonostante sia davvero ricco di articoli, si presenta ordinato e piacevole alla vista grazie anche agli accostamenti di colori.
Mode e tendenze del momento non vengono mai trascurate, le vetrine rinnovate spesso attirano sempre l’occhio di chi ci passa davanti.
20150521_173905
Spesso quando sono in fase di regali utili vado da Balgera perché qualcosa per la cucina fa sempre comodo.
Una delle cose originali e simpatiche che ho regalato sono i “ciapin” credo si dica così, delle specie di cappellini triangolari trapuntati che servono per prendere i coperchi bollenti dalle pentole senza scottarsi: sono la versione moderna e artigianale della presina.
Poi ci sono le spugne da bagno che davvero sono di una morbidezza che non hanno nulla a che vedere con quelle acquistate al supermercato…una volta la spugna era abbastanza simile ovunque. Ora c’è una specie di ciniglia vellutata, non so esattamente di che materiale di tratti, ma è fantasticamente morbida.
Poi se vediamo le fantasie e i colori proposti, viene voglia di rinnovare gli armadi ogni settimana. Magari c’ e qualcuno che se lo può anche permettere….ehhhh beato lui.
Io mi accontento di “osare” quando gli asciugamani ti strofinano come carta vetrata…capisco che è ora di cambiare perchè va bene il “peeling” ogni tanto, ma quotidianamente di scortica la pelle!
Qualità, professionalità e cortesia sono le carte vincenti di Telerie Balgera che ovviamente consiglio a tutti coloro che cercano biancheria per la casa di qualità facendo attenzione anche al prezzo.
PS il mio ultimo acquisto è stato il tappetino da mettere sotto la ciotola del cibo della mia Pimpa che quando mangia e beve annaffia il pavimento….
pimpa tappeto
Se anche tu vuoi una recensione sulla tua struttura o vuoi suggerirmene una da visitare, manda una mail a:redazione@calendariovaltellinese.com oppure chiama al 335 6090252, ti contatterò e verrò personalmente ad “assaggiarti”…parola di Edi
Alla prossima

Commenti