CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

18/10/2018

S. Luca evang.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Foto Alessio Giovacchini ©

CONDIVIDI

TERRITORIO

Punti Guanelliani - chiesa della Beata Vergine Assunta

La costruzione, in stile barocco, fu iniziata nel 1605, sulla riva sinistra della Mera, sul luogo di un’apparizione della Madonna alla giovane Anna Foico. Fu consacrata nel 1628; dal 1664 al 1986 fu Collegiata, sede del Capitolo. Scriveva don Guanella: «La Collegiata di Prosto si dice insigne per la sua antichità e per essersi dotata di preziosissimi arredi e delle armoniche campane di San Cassiano dopo la scomparsa di quella ricchissima borgata, sommersa nel 1618» (L. Guanella, Le vie della Provvidenza, 1913-1914). Don Guanella, che nel 1865 era stato investito del beneficio ecclesiastico di Teologo di Prosto, celebrò in questa chiesa la sua prima Messa il 31 maggio 1866, a ventitré anni. Fu una «santissima e gloriosa giornata la più bella della vita mia, giorno cui riandando nella mente negli anni a venire io dovrei dimenticare qualunque affanno per balzare di gioia e di gratitudine» (L. Guanella, Lettera a don Francesco Adamini, Como, 23 aprile 1866). Il novello sacerdote cominciò quindi il suo ministero sacerdotale nella parrocchia, guidato dalla figura paterna dell’arciprete don Luigi del Curto: «presso gli ammalati poveri portava il meglio che poteva, assistendoli con pietoso affetto. Nella stagione invernale iniziava la scuola serale ai giovanetti ed agli adulti, cominciando dal servire la santa Messa e dall’accompagnare le funzioni corali. Ma era irrequieto, non vedeva che lavoro sopra lavoro» (L. Guanella, Le vie della Provvidenza, 1913-1914). Rimase a Prosto fino al giugno 1867.Scopri di più. Clicca qui

Piuro