CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

25/06/2018

S. Guglielmo ab.

ACCESSO

Password Dimenticata?

Foto Alessio Giovacchini ©

CONDIVIDI

TERRITORIO

Il sentiero dei ricordi e delle fatiche - Castione

“Sentiero dei ricordi e delle fatiche” (in ricordo dei castionesi delle generazioni passate che quotidianamente percorrevano questo sentiero, quasi sempre con la gerla carica, che collegava le frazioni alte del paese con i terreni del fondo valle per lo svolgimento dei lavori agricoli). Dalla rotonda nei pressi del Centro commerciale Iperal, si segue la strada provinciale che porta a Castione per ca. 250 m fino a trovare sulla destra un parcheggio di recente realizzazione dove è possibile lasciare l’auto. Poco oltre, sulla destra, inizia una strada sterrata (detta: strada di Lidina) che si percorre fino ad incrociare una strada asfaltata. Seguirla ora in direzione Nord, dopo alcuni tornanti, si giunge alla frazione Cà Bianca (338 m slm). Si attraversa il piccolo villaggio immerso nei vigneti e superate le ultime case, si imbocca sulla sinistra il sentiero che sale rapidamente alla frazione Grigioni (424 m slm). Seguendo la segnaletica, si entra nel l’abitato e si raggiunge una piazzetta con fontana. Si imbocca ora un vicolo in direzione Est che incrocia la strada asfaltata che si segue fino ad una piazzetta. Ora la segnaletica ci fa imboccare sulla sinistra un sentiero che in breve ci porta ad incrociare la strada che collega la frazione Moroni (di Castione) con Triasso. Si svolta a sinistra (Ovest) e dopo circa 150 m si trovano i cartelli che, in direzione Est, ci portano alle case di Ganda (521 m slm), dove nei pressi di un vecchio casolare sulla destra, sono state ritrovate importanti incisioni rupestri descritte da apposito cartello. continua...Scopri di più. Clicca qui

Castione Andevenno