CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

28/06/2017

S. Attilio

ACCESSO

Password Dimenticata?

Bianzone

CONDIVIDI

TERRITORIO

Bianzone

Un paese ancora oggi molto attivo nel settore agricolo; in particolare sui dossi morenici appaiono i vigneti sistematicamente ordinati e particolarmente curati dove vengono prodotti vini Valtellina DOC, e nel piano è diffusa la coltivazione dei meli, con particolare produzione di mele Stark e Delicious. Vi ha sede la tenuta vinicola La Gatta in un piccolo ed antico convento domenicano. Era il luogo di soggiorno invernale di molte famiglie nobili del bormiese e dall'arcipretura di Bormio dipese anche la bella parrocchiale barocca di San Siro (XII secolo). Di particolare importanza l'elegante palazzetto Besta che fu ai primi del '600 la residenza di un ramo dei Besta Azoues di Teglio e che dopo il 1757 fu acquisito dai nobili Lambertenghi. Presso la statale sorge uno dei monumenti sacri più significativi della Valle: il santuario della Madonna del Piano, di stile barocco, ristrutturato in periodo recente, e dal cui tetto emerge il preesistente campaniletto romanico.

santo patrono Bianzone

San Siro

San Siro di Pavia (IV secolo – Pavia, IV secolo) fu, secondo la tradizione, il primo vescovo di Pavia; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.
La storia di Siro ci è stata tramandata da una fonte agiografica, il manoscritto del XIV secolo De laudibus Papiæ. Secondo questa fonte Siro sarebbe stato il ragazzo che portò le ceste di pani e di pesci che poi Gesù moltiplicò.
Sempre secondo questa tradizione Siro avrebbe poi seguito Pietro a Roma e sarebbe stato da lui inviato nella Pianura Padana a predicare e a convertire quelle popolazioni. Divenne quindi il vescovo di Ticinum Papiæ il nome dato dai romani a Pavia. Sempre secondo questo scritto egli fu molto presente in tutta la regione predicando in tutte le principali città. Questo ne fa un motivo di vanto per i devoti di Pavia che possono dire che il loro primo vescovo sia anteriore al primo vescovo di Milano, da cui Pavia dipende ecclesiasticamente