CIAO! COSA CERCHI IN VALTELLINA?

28/06/2017

S. Attilio

ACCESSO

Password Dimenticata?

E' solo questione di scale: Valtellina Vertical Tube Race

FOTO VALTELLINA VERTICAL TUBE RACE ©

CONDIVIDI

BLOG | 11/04/17

Una grande giornata, il tempo stupendo, tanti gli iscritti, il pubblico in fermento. Tutto questo a fare da corollario a quello che è stato definito il km più duro al mondo.

2700 gradini per più di 400 atleti che ad una temperatura di 25° si abbarbicano su un percorso impervio con l'85% di pendenza.

La Valtellina Vertical Tube race, giunta alla 3^ edizione, non delude le aspettative. Dopo la pioggia dello scorso anno, il sole fa da padrone durante questo Memorial Marco Gianatti che ha contribuito a ideare questa originale quanto dura risalita.

Per darvi un'idea della fatica che si affronta, vi dico solo che il Campanile di Giotto a Firenze conta 400 gradini. La Vertical 6 volte e mezza di più.

L'idea di salire accanto alle condotte forzate, che sono un'immagine tipica della Valtellina, produttrice di energia idroelettrica, attira sempre più gente pronta a sfidarsi tremendamente.

Non credo che potrò mai affrontare una cosa del genere, sento il dolore ai muscoli delle gambe solo a vedere video e immagini.

Al di là dei vincitori della gara: una determinata Katarzyna Kuzminska per le donne e un fortissimo Hannes Perkmann per gli uomini, tutti i partecipanti sono eroi coraggiosi e vincitori.

Sfidare una salita del genere non è cosa da tutti, ci vuole, oltre ad un grande allenamento, anche una determinazione e forza di volontà non indifferente.

La fatica, la sofferenza, il sudore, le gambe che cedono, le mani che toccano i gradini nei tratti di maggiore pendenza, i visi provati dal caldo e dallo sforzo.

Sono immagini che accompagnano questo evento che però da tante soddisfazioni sia a chi partecipa ma anche a chi organizza.

Michele Rigamonti uno degli organizzatori ha fatto da apripista.

Un grande supporto e assistenza lungo tutto il percorso che può rivelarsi pericoloso anche solo se si perde l'equilibrio. Ci si può aggrappare alla corda che affianca i tubi delle condotte, ma è un attimo perdere il controllo. 

Tutto è andato bene perchè l'organizzazione è stata ancora una volta encomiabile. Quando dietro c'è la passione e la voglia di fare i risultati ci sono. 

La Valtellina Vertical Tube Race è "cugina" della altrettanto famosa Valtellina Wine Trail che si tiene in autunno lungo percorsi di diversa lunghezza e che attraversa tanti bellissimi vigneti valtellinesi.

Insomma un team vincente che ha saputo unire un gruppo di amici capaci, volonterosi, determinati e soprattutto appassionati di Valtellina.

Tutte le foto della gara sulla pagina FB 

Commenti